Patrono

Giorgio, il cui sepolcro é a Lidda (Lod) presso Tel Aviv in Israele, venne onorato, almeno dal IV secolo, come martire di Cristo in ogni parte della Chiesa. La tradizione popolare lo raffigura come il cavaliere che affronta il drago, simbolo della fede intrepida che trionfa sulla forza del maligno. La sua memoria é celebrata in questo giorno anche nei riti siro e bizantino

A San Giorgio é dedicata l´attuale chiesa Arcipretale di Castello Tesino, che é la piú antica di tutte. Non si sa con precisione l´epoca della sua erezione. Gli otto generali incendi che distrussero per altrettante volte il paese, incominciando da quello del 1487, fino all´ultimo del 1916, distrussero quasi ogni memoria documentata di qualche interesse per il paese. Ad ogni modo puó ritenersi che l´erezione di questa chiesa appartenga all´epoca delle crociate, quando per opera dei crociati fu propagata in molti paesi dell´Europa occidentale la devozione a S. Giorgio. Il presbiterio fu costruito nel 1503, secondo un´iscrizione scolpita in pietra sulla sommitá dell´arcata sopra i balaustri. La navata laterale in stile romano fu costruita dalla Comunitá di Castello nel 1554. Nel 1786 al 15 febbraio, detta Chiesa veniva inalzata a Parrocchiale di Castello Tesino. (Testo tratto dal Bollettino Parrocchiale dell´Aprile 1928).
Da "I racconti di Castello Tesino" di Ermanno Pasqualini si legge che: "La piú antica data che si rinviene nella nostra chiesa attuale scolpita alla sommitá del grande arco gotico del Presbiterio: A.D. MCIII (1103)."..."La data fú certamente scolpita a ricordo dell´ erezione dell´arco."..."
Dato che la prima Crociata terminó nel 1099 mi sembra abbastanza probabile che siano stati i reduci di Tesino, forse per voto pronunciato in Terrasanta, a costruire la chiesa. La data scolpita sull´arco (1103), é infatti posteriore di quattro anni al termine della Crociata. Probabilmente la costruirono sul posto di una piú modesta chiesa eretta in precedenza. Anche il fatto che la chiesa fosse dedicata a San Giorgio, mi suggerisce la supposizione che essi ne abbiano importato il culto dall´Oriente. Infatti, secondo la leggenda, Giorgio, uccisore del drago, fu soldato dell´ impero Romano e subí il martirio in Cappadocia. La sua supposta tomba é venerata anche oggi dagli Arabi maomettani in Siria, nel castello di Aleppo."
Oltre alla Chiesa di San Giorgio Patrono del paese sono state erette le seguenti chiese:

  • San Rocco eretta nel 1481 sul Col grande di fronte al liaese dai suoi devoti che lo imlilorarono lier la cessazione nel 1479 della lieste che mieteva numerose vittime.
  • San Ippolito e San Cassiano eretta da Donato Peloso nel 1436.
  • Beata vergine di Torricella eretta nel 1603.
  • N.S. del sacro cuore di Gesu eretta nel 1876 ai Coronini.
  • Madonna di Lourdes eretta nel 1890 a Roa.
  • Madonna di Caravaggio eretta nel 1901.

Lunedì, 04 Marzo 2013 - Ultima modifica: Martedì, 28 Giugno 2016

© 2017 Comune di Castello Tesino powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl