Bohemian Rhapsody

Proiezione del film dramamtico-sentimentale "Bohemian Rhapsody" di Dexter Fletcher con Rami Malek uscito nel 2018.

Freddie Mercury che si sistema i baffi, mentre i suoi gatti lo guardano. Freddie Mercury che in casa ha una foto gigante di Marlene Dietrich, perché lo sappiamo tutti com'è la copertina di Queen II. Freddie Mercury che apre una valigetta nera, e assieme al suo microfono cromato ci sono, sistemate come fossero parti di un fucile da assemblare, le amate sigarette e una bottiglia di vodka. Freddie Mercury che sale sulla Rolls e va a Wembley, la mattina del 13 luglio del 1985, per una ventina di minuti di concerto che avrebbero fatto storia. Una manciata di minuti, durante i quali peraltro Mercury non si vede in volto, e subito capisci che film è questo Bohemian Rhapsody, che ha iniziato un regista, Bryan Singer, e che ha finito un altro, Dexter Fletcher. Poi dal Live Aid si torna al passato, a quando Mercury era ancora Freddie Bulsara ma già sapeva di essere destinato a diventare un performer straordinario che tutti conosciamo ("the person I was always meant to be," dice nel film), e vediamo in faccia Rami Malek, e il trucco per restituire le celebre dentatura del cantante dei Queen, e ogni dubbio residuo viene dissipato.

Film con:

  • 9 nomination agli Oscar 2019, 4 Oscar tra cui miglior attore e miglior suono.
  • Un David di Donatello 2019 al miglior film straniero
  • 3 nomination ai Golden Globe (2 Golden Globe al miglior film drammatico e miglior attore)
  • 8 nomination ai Bafta 2109 (2 vinti)
  • Record d'incassi nella stagione 2018 - 2019
Durata
106 minuti

Lunedì, 03 Giugno 2019

Questionario di valutazione

Inserisci il codice di sicurezza che vedi nell'immagine per proteggere il sito dallo spam

© 2019 Comune di Castello Tesino powered by ComunWEB con il supporto di OpenContent Scarl